KEPLERO: TRA MODERNO E ANTICO, RAGIONE E MISTICISMO

7025 Click

Incontro con le scuole 25 marzo 2010

Il pensiero di Keplerosi è scontrato con quello di molti studenti che hanno partecipato al convegno del 25 marzo 2010 presso l’Auditorium Ennio Morricone della Facoltà  di Lettere e Filosofia. L’obiettivo di questo incontro è di far conoscere l’istituzione Università  agli studenti delle scuole, ma soprattutto di far avvicinare le discipline umanistiche a quelle scientifiche. Keplero fu un astronomo del 600, nevrotico, ossessivo e malaticcio che aveva però una grande abilità  verso la matematica e una passione per le stelle. Ecco, è proprio questa passione che lo ha spinto a creare le 3 leggi che governano il moto dei pianeti. Non solo: lui faceva anche gli oroscopi. Il pensiero del grande astronomo si può riassumere in 2 parole: matematica e passione, o ragione e misticismo.
KEPLERO: TRA MODERNO E ANTICO, RAGIONE E MISTICISMO
Condividi !